Ipertensione arteriosa polmonare (IAP)

Nell’ipertensione arteriosa polmonare (IAP) la proliferazione delle cellule dei vasi (cellule endoteliali) e del tessuto connettivo (cellule connettivali) causa un restringimento dei vasi polmonari, soprattutto a livello delle piccole arterie polmonari. La causa di questa malattia è ancora sconosciuta, ma si suppone che i fattori ereditari giochino un ruolo importante. In assenza di fattori scatenanti conosciuti, la malattia viene denominata anche ipertensione polmonare primitiva (IPP). L’IPP si manifesta con elevata frequenza nelle donne giovani. Un quadro clinico simile alla IPP può però manifestarsi anche in seguito all’assunzione di anoressizzanti, in caso di malattie del fegato o del tessuto connettivo nonché per una infezione da HIV. Il disturbo dell’adattamento nel neonato rappresenta una forma particolare di ipertensione polmonare in cui la circolazione polmonare non riesce ad adeguarsi sufficientemente alle modificate condizioni fisiologiche dopo la nascita.

Fig. 1 Ipertensione arteriosa polmonare (IAP)



tl_files/daten/Patienten/69.jpg